menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovata morta sotto il letto nella camera messa a soqquadro: è mistero. "Non si esclude nulla"

Qualcosa non torna. Lo ha detto il nipote della vittima senza aggiungere altre parole. Lo ha detto il procuratore Alessandro Cannevale dopo aver esaminato per tutto il pomeriggio la camera dove è stata trovata la donna

Qualcosa non torna. Lo ha detto il nipote della vittima senza aggiungere altre parole. Lo ha detto il procuratore Alessandro Cannevale dopo aver esaminato per tutto il pomeriggio quella casina bianca nascosta in un vicoletto della frazione di Fiamenga. C'è chi aspetta l'autopsia, chi invece la giornata di oggi per esaminare meglio l'appartamento dove, non c'è conferma ufficiale, sarebbero state individuate ipotetiche macchia di sangue.

C'è chi è convinto che si è trattato di una disgrazia, chi non esclude nulla, persino l'omidiio. E' dunque un mistero la morte di Ornella Capponi, 77 anni, madre di due figli - la femmina vive a Milano, il maschio è con lei a Foligno - trovata priva di vita sotto la rete de letto (senza materazzo e coperte), in una casa messa sotto sopra, mezza allagata e con vestiti e altro sparsi per casa. 

L'allarme è stato dato dal figlio - 50enne - che trovando la madre morta è andato dai vicini sconvolti a chiedere aiuto. Un uomo disperato e che ora si trova ricoverato sotto choc all'Ospedale di Foligno. C'è chi parla di qualche problema di "salute" per Stefano. Gli inquirenti vogliono sentirlo e probabilmente avverrà questa mattina. Nella piccola frazione si parla anche del grande dolore della vittima portato avanti nel cuore da due anni dopo la morte del marito. 

La prima ispezione cadaverica non certifica ferite tale da essere compatibili con eventuali azioni violente. Ci sono escoriazioni varie ma che potrebbero essere state provocate direttamente con una caduta o più cadute. L'ipotesi più probabile è che la donna sarebbe morta da due-tre giorni. E anche qui è un mistero: possibile che nessuno si è accorto di nulla? Dal figlio ai vicini di casa? Pare proprio di sì. In quella casetta bianca regnava non la tranquillità ma il silenzio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento