Gli negano da bere, lui devasta il bar e aggredisce i carabinieri: 40enne in manette

E' successo a Foligno. L'uomo ora è ai domiciliari anche per resistenza e offesa a pubblico ufficiale

Nella serata di sabato 17 gennaio i carabinieri di Foligno hanno arrestato C.M., 40enne folignate, per resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento di un noto locale del centro cittadino.

Erano quasi le 19 quando un uomo di 40 anni si presenta in un locale centro storico di Foligno e chiede di poter bere qualcosa. Il gestore si accorge immediatamente che l’uomo, tra l’altro già noto, è già bello che ubriaco e lo invita ad allontanarsi dal locale. Purtroppo il rifiuto del gestore non viene preso bene dal 40enne che in preda ad uno scatto d’ira, dapprima alza la voce disturbando anche gli altri clienti e poi scarica la sua rabbia sul bancone devastando il bar. Il gestore del bar chiama i carabinieri che si fiondano sul posto.

L’uomo anche alla vista dei militari non accenna a calmarsi. I carabinieri riescono a fatica a portarlo fuori dal locale e tra insulti, epiteti poco galanti e spintoni lo conducono in caserma. Anche qui dà di matto e ai militari non resta altro che dichiararlo in stato di arresto per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, senza tener conto che dovrà anche rispondere del danneggiamento del locale, dove ha provocato danni per oltre mille euro.

Dopo le formalità di rito, su ordine del pm della Procura della Repubblica di Spoleto, il 40enne finisce agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.
Nella mattinata del 19 gennaio C.M. è stato condotto davanti al Tribunale di Spoleto dove il giudice, oltre alla convalida dell’arresto, ha disposto l’obbligo di presentazione alla P.G. due volte a settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento