Scoperto con un carico di banconote false (50mila euro): arrestato meccanico folignate di ritorno dalla Campania

L'uomo non si è fermato ad un posto di blocco sulla somma. E' stato fermato dalla Polizia poco dopo

Dalla Campania - dove si sarebbe rifornito - sperava di raggiungere Foligno, secondo la ricostruzione degli inquirenti, con un carico di 50mila euro in banconote false. Ma un posto di blocco lungo la Somma della Polizia della Questura di Terni ha fatto saltare tutti gli schemi: per non essere scoperto non si è fermato all'alt ed ha proseguito la sua corsa. Ma a quel punto l'auto, un fiorino verde, è stata immediatamente segnalata a tutte le forze dell'ordine. Poche decine di chilometri dopo è stato fermato sempre dalla Polizia, ma del Commissariato di Foligno all'altezza di Campello sul Clitunno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il protagonista, finito in manette, è un folignate di 49 anni, di professione meccanico - le iniziali M. R. - con alcuni precedenti.  Le banconote era nascoste sotto una cassetta porta attrezzi nel vano posteriore del Fiorino: altri due pacchi sono stati trovati accanto al vano della bombola di metano. Uno dei pacchi conteneva 296 banconote da 50 euro divise in tre mazzette, per un totale di 14mila e 800 euro e altri 10 mila euro suddivisi in 100 banconote da 100 euro; nell’altro pacchetto c’erano 250 banconote da 100 euro per 25 mila euro.  Per il 49enne è stato convalidato l'arresto dal giudice del tribunale di Spoleto, Paolo Mariotti, che ha derubricato l'accusa al mero possesso e non alla fabbricazione e disposto per lui gli arresti domiciliari. Il meccanico, difeso dall’avvocato Pietro Gigliotti, si è dichiarato estraneo al commercio spiegando che il mezzo non veniva utilizzato solo da lui, ma anche da un suo collaboratore originario di Napoli. La particolarità delle banconote - molto ben fatte secondo gli esperti - è che riportavano tutte lo stesso numero di serie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento