menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratore insospettabile con un carico di coca da oltre 250mila euro: panetti nascosti in un vano segreto

La scoperta è stata fatta dalla Polizia di Foligno. Un carico di droga da oltre 1 chilo 500grammi di droga

In teoria era un insospettabile lavoratore edile, finito per giunta in cassa integrazione a causa del blocco per il Covid19, da anni residente a Foligno. Un lavoratore albanese come tanti in Umbria. Ma purtroppo si è scoperto che il 40enne era anche uno spacciatore di coca che poteva contare addirittura su una fornitura da 1chilo e mezzo di cocaina. La Polizia di Foligno - diretta dal vicequestore aggiunto, Bruno Antonini - è arrivata all'insospettabile lavoratore dopo diverse segnalazione di cittadini su presunti giri notturni in direzione di un appartamento alla periferia della città della Quintana.

1EF235C3-8238-472F-8642-7A0C4A91E642-2Dalla prima perquisizione, grazie all'uso dei cani molecolari della questura di Ancona, Edox ed Ermex, è stato fermato con addosso un involucro di 18 grammi nascosti sia nella cinta dei pantaloni che dentro gli slip. Il grosso del bottino era una nella sua casa: è stato trovato un panetto da un 1.100 chili, più altri 300 grammi circa in uno più piccolo e altre 5 confezioni oltre al bilancino di precisione. Nell’abitazione sono stati recuperati anche 3.350 euro in contanti rigorosamente sequestrati. Per arrivare alla droga la polizia è stata costretta a buttare giù il muretto. Secondo gli uffici della Polizia il grado di purezza della cocaina avrebbe fruttato sul mercato da 250 a 500 mila euro a secondo del taglio. La dottoressa Petrini ha coordinato le indagini di polizia giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento