"Lo sbirro ci sta fotografando, diamogli una lezione": carabiniere preso a bastonate da due fratelli

Questa mattina si è svolta in Tribunale l'udienza per la convalida dell'arresto. Prese misure importanti contro i due albanesi che hanno massacrato militare a Foligno davanti una scuola. Tutta la ricostruzione della storia

Hanno bastonato selvaggiamente un carabiniere (fuori servizio) davanti ad una scuola - l'Itis da Vinci di Foligno - perchè erano convinti che il militare - che ben conoscevano - non stesse lì per prendere il figlio ma per scattare delle foto e pedinarli. Ecco la motivazione che ha spinto due fratelli albanesi ad armarsi di bastone, scendere dall'auto e andare in maniera vigliacca contro il militare sotto lo sguardo terrorizzato di altri genitori e studenti. I malviventi albanesi avevano paura di essere stati scoperti dato che erano alla guida senza patente e il fratello maggiore con l'obbligo di soggiorno in altro comune. 

IL TRIBUNALE - Questa mattina nell'udienza di convalida in Tribunale, i magistrati hanno confermato la ricostruzione dell’accaduto fatta dagli inquirenti disponendo la custodia cautelare in carcere per il sorvegliato speciale e gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per il fratello ventenne.

Secondo i testimoni - ascoltati dai colleghi del brigadiere ferito - feroce è stata l’aggressione: infatti i due, scesi dall’autovettura, hanno dapprima insultato e poi aggredito violentemente il militare, sfilandogli dalle mani il telefono cellulare per distruggerlo, rendendolo così inutilizzabile. Il carabiniere, pur ferito seriamente dalle bastonate subite alla testa, ha immediatamente dato l’allarme al 112 e soltanto dopo ha acconsentito al trasportato in ospedale. 

IL BOLLETTINO MEDICO - I medici hanno riscontrato un trauma cranico importante, un trauma distorsivo di un polso ed è stato dimesso con prognosi di 40 giorni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA CATTURA - I militari di Foligno, Spoleto e Trevi in poco tempo sono riusciti ad intercettare l'auto dei malviventi. Dopo un breve inseguimento i due fratelli, ormai braccati, hanno deciso di lasciare l’autovettura e proseguire la fuga a piedi per i campi ma i carabinieri li hanno rincorsi e bloccati dopo un breve tratto. Nella concitata cattura un carabiniere della compagnia di Spoleto è rimasto ferito e dopo le cure all’ospedale di Spoleto, e stato giudicato guaribile in 7 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

  • La Tesei firma l'ordinanza: scuola, mezzi pubblici, assembramenti centri commerciali, alcol e stop sale slot

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento