Fiume Tevere, revocata la zona di tutela per la siccità: riapre la pesca

Riapre la pesca sul tratto di tutela temporanea del Fiume Tevere, dopo che era stata chiusa durante il mese di agosto per il perdurare del grave stato di siccità

Si torna a pescare nel fiume Tevere grazie alla revoca della zona di tutela temporanea istituita nel mese di agosto a seguito del perdurare del grave stato di siccità e del conseguente stato di secca dei corsi d’acqua del nostro territorio.

La Provincia di Perugia, titolare delle funzioni amministrative in materia di pesca nel suo territorio, riscontrando che a seguito della grave crisi idrica in molti tratti fluviali la fauna ittica si era concentrata nelle pozze d’acqua rimaste, nelle quali risultava particolarmente vulnerabile, aveva posto rimedio alla problematica istituendo dei tratti di tutela temporanea con chiusura della pesca fino al ripristino di condizioni accettabili.

La pesca era stata chiusa con Determinazione Dirigenziale n. 6333 del 08.08.2012 nel tratto del fiume Tevere compreso tra lo sbarramento elettrico di Umbertide e la confluenza col fiume Chiascio, in località Pontenuovo e su tuitti gli affluenti, fatta eccezione per il Chiascio.

Considerato che l’abbassamento delle temperature e le prime piogge, pur non avendo ancora riportato a livelli normali il fiume Tevere, hanno comunque ripristinato condizioni accettabili per la vita della fauna ittica, con Determinazione Dirigenziale numero 7157 del 14.09.2012 la Provincia ha revocato la suddetta zona di tutela e riaperto di fatto la pesca anche sui tratti che ne erano interessati.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento