Cronaca

Deruta, slitta la prima rata dell'Imu: le scadenze. Il Sindaco: "Nuove agevolazioni"

La proroga permetterà di valutare le misure più adeguate per venire incontro alle famiglie e alle imprese, in questo periodo di difficoltà

Il pagamento della prima rata della Tari è stato prorogato al prossimo 30 Giugno: è quanto stabilisce la delibera della giunta comunale di Deruta. La decisione di proroga  è dovuta al perdurare della fase di emergenza sanitaria; inoltre, lo slittamento permetterà di valutare le misure più adeguate per venire incontro alle famiglie e alle imprese, in questo periodo di difficoltà.

Il Sindaco Michele Toniaccini, insieme all’assessore al Bilancio e Tributi, Francesca Marchini, hanno reso noto che il termine di pagamento della TARI 2021 sarà suddiviso in due rate in acconto il 30 giugno e il 31 luglio e due rate a saldo da pagare entro la data del 30/09/2021 e 31/10/2021.

"Nel mese di maggio - ha spiegato il sindaco - la Giunta interverrà nuovamente a sostegno delle imprese, che sarebbero chiamate a pagare la tassa sui rifiuti, ma che, di fatto, non hanno prodotto, a causa della chiusura. In questo senso, sarà pubblicato un bando per la riduzione delle tariffe TARI come già effettuato nel 2020. Anno in cui, proprio a causa dell’emergenza sanitaria, l’Amministrazione Comunale aveva introdotto apposite agevolazioni per le utenze più direttamente coinvolte dai provvedimento di chiusura o limitazioni delle proprie attività applicando riduzioni che in termini di percentuali sono state tra le più alte dell’intero territorio regionale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deruta, slitta la prima rata dell'Imu: le scadenze. Il Sindaco: "Nuove agevolazioni"

PerugiaToday è in caricamento