menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lei è una giovane cantante, lui un (finto) manager senza scrupoli e con la pistola: ma la truffa sfuma, denunciato

Il sedicente manager ha tentato di truffare una giovane cantante con la promessa di lanciarla nel mondo dello spettacolo

Soldi in cambio di successo e notorietà. Approfittando dei sogni e delle asprirazioni di una giovane cantante, un sedicente manager discografico, con alle spalle decine di truffe, ha deciso di contattare una 23enne assisana dopo aver visto il suo blog contenente esibizioni che lei stessa condivideva con amici e sostenitori. E così, con la promessa di lanciarla nel mondo dello spettacolo il finto manager propone alla giovane artista di incontrarsi per discutere del suo futuro e della sua carriera facendole sottoscrivere, alla presenza degli amici della 23enne, un grossolano contratto per la "modica" cifra di mille euro. 

Gli amici della ragazza, presenti al momento della stipula del contratto, hanno iniziato a manifestare perplessità sulle condotte del manager ternano ma al termine del colloquio e una volta riaccompagnato alla macchina, ecco una scena che li fa restare di sasso. Di colpo, con la scusa di avere molti nemici da cui difendersi, avrebbe tirato fuori una pistola da un astuccio, per poi lasciare Assisi a bordo della propria auto. La ragazza inizia così a dubitare della serietà dell'uomo e scopre di essere stata anche bloccata tra i suoi contatti social oltre che ad aver trovato, sul profilo del finto manager,  postati dei video e dei commenti negativi su di lei. 

Dopo essere andata negli uffici del Commissariato di Assisi, gli agenti hanno subito accertato la targa dell'auto utilizzata dal ternano, arrivando ad identificarlo e a scoprire decine di truffe da lui consumate nel giro di pochi anni, dalla falsa promessa di lavori alla falsa vendita di merce. Allertata anche la Mobile di Terni, per l'uomo è scattata la perquisizione: nella sua auto è stata infatti ritrovata una pistola marca Beretta, ma fortunatamante giocattolo e subito sequestrata. Per lui inevitabile la denuncia per tentata truffa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento