menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, pugno di ferro e cani anti-droga: stanati pusher minorenni, tre arresti e 15 patenti bruciate

La Guardia di Finanza passa al setaccio Fontivegge, a Perugia, e allo zone della movida del capoluogo, di Foligno e di Città di Castello. Il tutto con l'ausilio delle unità cinofile

Controlli, arresti e cani anti-droga. La Guardia di Finanza passa al setaccio Fontivegge, a Perugia, e allo zone della movida del capoluogo, di Foligno e di Città di Castello. Il tutto con l'ausilio delle unità cinofile. Si è intensificata negli ultimi mesi l’attività di controllo del territorio e di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte delle unità specializzate del Gruppo della Guardia di Finanza di Perugia. Il bilancio dei controlli è di tre persone arrestate in flagranza di reato per spaccio, quattro persone denunciate e centinaia di grammi di stupefacenti (di diverso tipo) posti sotto sequestro. E non è finita qui.

“Per 50 consumatori – spiegano i Baschi Verdi - , di età compresa tra 17 e 40 anni, è scattata invece la segnalazione alla Prefettura. Tra le persone sottoposte ai controlli delle Fiamme Gialle, anche 2 ragazzi di appena 17 anni che sono stati denunciati alla Procura dei Minorenni, sempre per l’accertata detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio”.

E c'è di più. “Durante i controlli – sottolineano ancora le Fiamme Gialle - , i Finanzieri hanno riscontrato numerosissime altre irregolarità. In particolare, in 15 casi si è proceduto all’immediato ritiro delle patenti per guida in stato di ebrezza o perché i conducenti delle autovetture controllate sono stati sorpresi in possesso di sostanze psicotrope”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento