menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Squallidi filmini pedopornografici in casa dell' "insospettabile": a processo

Nell'abitazione dell'uomo le forze dell'ordine scoprirono e sequestrarono un paio di filmati hard con protagonisti ragazzini ed ora è finito a processo per detenzione di materiale pedopornografico

Squallidi filmini hard con protagonisti ragazzini, tutti al di sotto dei 18 anni e ritrovati all'interno dell'abitazione di un 60enne padre di famiglia e dipendente in un comune dell'Umbria. I fatti risalgono al 2013, durante un blitz delle forze dell'ordine in casa dell'uomo: la perquisizione, finalizzata a trovare prove in merito ad un'altra indagine, portò però al ritrovamento di due dvd pedopornografici e per il 60enne scattò la denuncia. Qualche settimana per l'imputato è stata emessa la sentenza di "non luogo a procedere" riferibile ad un'altra indagine  per presunti  documenti falsi e occultati, ma resta in piedi l'attuale procedimento che lo vede imputato per il reato di detenzione di materiale pedopornografico. 

Questa mattina il processo è tornato in aula per ascoltare i testi del pm, subito rinviata dal giudice Pazzaglia al prossimo ottobre. L'imputato è difeso dagli avvocati Maori e Marchetti, sostituiti oggi in aula dall'avvocato Poggioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento