Cronaca

La Fiaccola di San Benedetto da Norcia a Bergamo nel giorno delle vittime da Covid

La Fiaccola Benedettina accesa in Umbria a Norcia porterà conforto anche alle tante famiglie che hanno subito lutti a causa del covid nella ‘Giornata in memoria delle vittime dell'epidemia da Coronavirus’. Il 18 marzo - domani - le delegazioni delle città benedettine di Norcia (PG), Subiaco (RM) e Cassino (FR) porteranno a Bergamo la fiaccola “Pro Pace et Europa Una”. 

La prima tappa prevista è alle ore 14 presso l’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, uno dei luoghi simbolo dell’emergenza sanitaria, per rafforzare il valore di speranza e rinascita post COVID, affidato quest’anno alla fiaccola benedettina. Insieme a loro l’Abate di Montecassino Dom Donato Ogliari e una rappresentanza di medici, ricercatori, infermieri e operatori sanitari dell’ AST di Bergamo.

“La possibilità di poter condurre il messaggio e la luce di San Benedetto durante la giornata e nel luogo simbolo di commemorazione nazionale per le vittime dell’epidemia, è una responsabilità che non potevamo mancare, oltre ad un grande onore per le nostre Comunità”: hanno dichiarato i sindaci. L’iniziativa all’Istituto di Ricerca “Spallanzani” di Roma, inserita nelle Celebrazioni Benedettine 2021 per rendere omaggio al personale scientifico e sanitario, è stata invece rinviata ad altra data, probabilmente in occasione della ricorrenza della festa liturgica di San Benedetto il prossimo 11 luglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fiaccola di San Benedetto da Norcia a Bergamo nel giorno delle vittime da Covid

PerugiaToday è in caricamento