Cronaca

Il Festival Internazionale del Giornalismo dice "sì" a Perugia e "no" ai soldi pubblici: "Che Crowdfunding sia”

Non chiuderà i battenti il Festival Internazionale del Giornalismo, ma anzi si farà a Perugia. A comunicarlo i due fondatori Arianna Ciccone e Cristopher Potter in una conferenza stampa tenutasi oggi, 2 novembre, all'Hotel Brufani

“Il Festival Internazionale del Giornalismo si farà e si farà a Perugia”. Lo dice oggi, 2 novembre, un’Arianna Ciccone commossa. Lo dice mentre Twitter  urla: “Vittoria” e il cofondatore Cristopher Potter batte lo mani. Lo dice davanti a una platea stordita e contenta. Lo dice mentre un Eugenio Guarducci, patron di Eurochocolate, mette sul piatto delle offerte 20mila euro. Lo dice mentre il web si mobilita e versa nelle casse del Festival i primi soldi.

“Perché il Festival del giornalismo si farà sì, ma con gli sponsor privati e il crowdfunding”. A sottolinearlo sempre Arianna Ciccone, anzi a sottolinearlo è una soddisfatta, sorridente e convintissima Arianna Ciccone. La fondatrice del #jf parla senza freni, scherza e alla fine spezza anche una lancia a favore dell’assessore alla cultura del Comune di Perugia, Andrea Cernicchi, dopo le polemiche che c'erano state a seguito della possibile chiusura del Festival: “Io lo voglio ringraziare per aver fatto un passo indietro, chiedendoci scusa”. Il Comune  metterà a disposizione le sale, questo l’unico aiuto pubblico che riceverà i Festival.

Novanta giorni da oggi per raccogliere 100mila euro. Questa la cifra che si sono prefissati di raggiungere i genitori del Festival: “Speriamo che il mondo del web risponda alla nostra richiesta d’aiuto”. I restanti soldi verranno messi nel piatto da Enel Tim e Nestlè. Al momento stanno arrivando altre proposte. Insomma la cifra di 400mila euro, e cioè il budget dello scorso anno, dovrebbe essere superata.

Ma c’è chi il Festival lo voleva proprio a casa sua:  “Ci hanno contattati – spiegano i fondatori – la Sardegna, Bologna e San Marino è addirittura impazzito, ma non ci sembrava giusto per Perugia andare in un’altra città. Qui abbiamo imparato tanto e costruito una squadra di cento persone tutta mady in Umbria, quindi anche per questo ci è sembrato giusto rimanere” Perciò “basta con il passato, guardiamo al futuro e concentriamo sulla buona riuscita del Festival Internazionale del Giornalismo 2014”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Festival Internazionale del Giornalismo dice "sì" a Perugia e "no" ai soldi pubblici: "Che Crowdfunding sia”

PerugiaToday è in caricamento