rotate-mobile
Cronaca

Festa abusiva in discoteca, in tre finiscono davanti al giudice per la pubblicità sui social: assolti

Agli imputati veniva contestato il reato di avere organizzato l'evento senza comunicare nulla alle autorità

Organizzano una festa da ballo, ma per l’accusa è tutto abusivo. Dopo quattro anni di processo, però, arriva l’assoluzione.

I tre imputati, difesi dagli avvocati Patrizia Conti, Lisa Ficai e Luigi Niccacci, erano accusati di avere “in concorso tra loro, quali promotori di uno spettacolo pubblico, pubblicizzato sui principali social network … esercitato attività di pubblico spettacolo con diffusione di brani musicali e somministrazione di bevande, senza avere osservato le prescrizioni dell’autorità a tutela dell’incolumità pubblica”.

L’episodio contestato è avvenuto in provincia di Perugia il 29 giugno del 2019. I tre, al termine del processo, sono stati assolti per non aver commesso il fatto, in quanto l’unica contestazione possibile era quella di aver pubblicizzato l’evento, ma non di averlo organizzato in violazione delle prescrizioni dell'autorità a tutela della incolumità pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa abusiva in discoteca, in tre finiscono davanti al giudice per la pubblicità sui social: assolti

PerugiaToday è in caricamento