Ferro di Cavallo, trova l'auto martoriata. L'appello sui social: "Chi ha visto qualcosa parli"

L'appello dell'avvocato Ilaria Moretti: "Chi sbaglia è giusto che paghi"

Ti svegli, scendi in strada a prendere l'auto e la trovi devastata dai vandali. E' quanto è successo a una perugina, Ilaria, che ha lanciato un appello sui social per chiedere di parlare a chi ha visto qualcosa: "Ferro di Cavallo - Via Gregorovius Per l’ennesima volta questa mattina ho trovato la mia macchina letteralmente martoriata (con tanto di scritta “stronzo” a caratteri cubitali sul cofano). Probabilmente nessuno ha visto niente ma invito chiunque possa sapere qualcosa a contattarmi, anche a tutela dei veicoli degli altri residenti della strada...Stare zitti, in qualsiasi circostanza, equivale a coprire questa gente villana che non rispetta i beni ed il frutto del lavoro altrui e nel 2019 non è assolutamente concepibile. Chi sbaglia è giusto che paghi". Ilaria ha già sporto denuncia - lo ha annunciato rispondendo a un commento. Chi ha visto qualcosa, parli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento