A Perugia da neanche un mese, ma già attivo come pusher: trovato con soldi e coca, arrestato

Sono stati i cittadini di Ferro di Cavallo a segnalare uno strano "viavai" nel quartiere. Arrestato 34enne dagli agenti della squadra mobile di Perugia

Immagine d'archivio

Era arrivato a Perugia da appena venti giorni, ma già si era piazzato nel mercato dello spaccio di cocaina nel capoluogo. E’ stato così arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 34enne albanese sorpreso dagli agenti della squadra mobile di Perugia grazie a un servizio di appostamento nel quartiere di Ferro di Cavallo.

Tutto è nato grazie alla segnalazione di alcuni residenti nel quartiere che avevano notato un’auto sospetta aggirarsi in zona per poi appostarsi per brevi soste e ripartire. Una situazione alquanto anomala, che aveva spinto gli agenti della Sezione “Criminalità diffusa” ad effettuare un servizio di controllo mirato. Ed è così che dopo neanche due ore di appostamento i poliziotti sono riusciti ad individuare l’auto sospetta con a bordo un uomo che nel giro di qualche minuto si è incontrato con un presunto cliente per una cessione di droga.

Quando il veicolo è ripartito, gli agenti lo hanno inseguito per vedere i suoi movimenti: ed ecco che, una volta sceso in zona Trinità, si è diretto verso l’area boschiva rovistando a terra alla ricerca di qualcosa. A quel punto i poliziotti lo hanno bloccato, trovando conferma dei propri sospetti dopo aver scoperto una piccola scatola con all’interno 19 dosi di cocaina per un peso di oltre 20 grammi.  Scattata la perquisizione anche nella sua abitazione a San Mariano, i poliziotti hanno trovato materiale per il confezionamento delle dosi e 3mila euro in contanti di cui il 34enne non è riuscito a dare spiegazioni. Per lui è scattato l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento