Cronaca

La minaccia, le stacca la corrente elettrica e la perseguita: presunto stalker fermato

Una storia di stalking durata per un anno. L'uomo ora non potrà più mettere piede nel comune di Spoleto

Era l’incubo di una sessantenne spoletina. Molestie psicologiche, minacce e continui attacchi da parte del presunto stalker di cinquant’anni, che ora non potrà più mettere piede a  Spoleto. È stata questa la decisione del giudice del tribunale di Spoleto che, dopo i vari accertamenti del caso e la testimonianza di una decina di persone, ne ha disposto la misura cautelare di divieto di dimora nel suo comune di residenza.

I fatti si sono perpetuati per circa un anno. La vittima, che condivideva lo stesso condominio del cinquantenne- residente fuori regione ma spesso di ritorno a casa dai familiari- ha vissuto un vero e proprio viaggio all’inferno: bussi in piena notte alla porta, squilli continui al telefono, fino a staccarle il contatore dell’energia elettrica e lasciarla al buio nel suo appartamento.

La donna, sfinita ed esasperata dalle continue molestie, ha trovato la forza di denunciare tutto alla polizia. Per lei è finito l’incubo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La minaccia, le stacca la corrente elettrica e la perseguita: presunto stalker fermato

PerugiaToday è in caricamento