Cronaca

Rinchiude i figli in una stanza e uccide la moglie a coltellate: dramma in Umbria

Il delitto è avvenuto intorno alle due di notte di oggi, 29 ottobre. L'uomo dopo aver ucciso la moglie si è diretto in carcere e si è consegnato spontaneamente alle autorità, confessando l'omicidio

Ha rinchiusi i figli in una stanza, poi con un coltello ha ucciso a sangue freddo la moglie. Infine si è presentato al carcere di Sabbione a Terni e si è consegnato alle autorità. La vittima è un consulente legale di 36 anni, sposata con Franco Sorgenti, 66enne, pensionato ternano e autore del drammatico gesto.

Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che l’uomo abbia agito, perché accecato dalla gelosia. La vittima avrebbe, infatti, annunciato la volontà di voler lasciare il marito con il quale aveva avuto due figli di 2 e 7 anni. L’uomo ha agito alle 2 di questa notte (29 ottobre), il delitto si è consumato in via Gramsci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinchiude i figli in una stanza e uccide la moglie a coltellate: dramma in Umbria

PerugiaToday è in caricamento