menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Femminicidio a Gualdo Tadino, Ministero dell'Interno: risarcimento ai genitori di Ofelia

La somma è stata assegnata dal comitato per le attività di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e intenzionali violenti

Un risarcimento di 50mila euro a quasi sette anni dall'omicidio della loro figlia 28enne, un femminicidio commesso nel 2014 a Gualdo Tadino. È questa la somma che il Comitato per le attività di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e intenzionali violenti, che fa capo al Ministero dell'Interno ed è presieduto dal commissario e prefetto Marcello Cardona, ha assegnato ai genitori di Ofelia Bontoiu, badante rumena che fu prima colpita alla testa e poi accoltellata dal fidanzato.

Gualdo, Ofelia sgozzata nel giorno dell'8 marzo dalla persona che amava

Cardona ha destinato 90mila euro ai familiari di una vittima innocente della criminalità organizzata. Inoltre, ha assegnato alle vittime di reati dolosi con violenza alla persona gli indennizzi predeterminati dalla legge: 100mila euro in favore di vittime, o loro genitori, di violenze sessuali e 100mila euro in favore dei familiari di due vittime di omicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento