menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase 2, sicurezza negli uffici pubblici: più servizi online, lavoro da remoto, sanificazioni, pannelli protettivi

Accordo raggiunto sulla sicurezza dei luoghi di lavoro della pubblica amministrazione sia per la tutela del personale dipendente che dei cittadini-utenti

Accordo raggiunto sulla sicurezza dei luoghi di lavoro della pubblica amministrazione sia per la tutela del personale dipendente che dei cittadini-utenti. Ancora una volta la Giunta regionale, le associazioni dei comuni, delle province e i sindacati di categoria hanno trovato l'accordo per la Fase 2, quella della graduale riapertura dei servizi e dell'economia. 

Un accordo decisivo e importante, che definisce le misure di sicurezza che dovranno essere adottate negli uffici pubblici di Regione, enti regionali, Province e Comuni, al fine di contrastare la diffusione del virus Covid-19, a tutela non solo dei lavoratori, ma dell'intera comunità umbra. Le misure previste si applicheranno anche nei confronti degli utenti che si recheranno nelle sedi e agli sportelli di front office e per le relazioni con il pubblico. 

 Nel dettaglio, l'intesa incentiva l'adozione di strumenti e soluzioni tecnologiche per l'accesso da remoto dei cittadini, anche con l'obiettivo di un miglioramento continuo del servizio pubblico in termini di innovazione, digitalizzazione, rispondenza alle necessità dei cittadini. Intende inoltre garantire condizioni igienico-sanitarie ottimali all'interno degli uffici e delle aree aperte al pubblico, tramite la costante sanificazione dei locali, l'installazione di pannelli di protezione, il mantenimento del distanziamento sociale, la fornitura per gli addetti e per gli utenti degli opportuni dispositivi di sicurezza.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento