menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Famiglia chiede aiuto tramite Perugiatoday.it e arriva la solidarietà di un grande gruppo

Carlo Collesi e sua moglie sono senza lavoro, rischiano di perdere la casa il 27 dicembre e non hanno un soldo in tasca. Abbiamo raccontato questa storia e ora qualcosa si sta muovendo. Un grande gruppo perugino pronto ad un'asta per donargli il ricavato. Ma serve ancora l'aiuto di altri... ecco come fare

A che servono i giornali, vecchi o moderni che siano? Sono solo un puro strumento commerciale? Domande che in molti si fanno e le risposte date nella stragrande maggioranza dei casi sono negative, anzi negativissime. A volte a ragione, altre volte a torto. Ma stavolta il nostro Perugiatoday.it è servito per aiutare una famiglia ormai disperata, stanca e pronta a tutto (le foto dei cappi sono indicative...seppur speriamo solo provocatori). Stiamo parlando di un piccolo aiuto ma che potrebbe ridare un po' di soldi, speranza e magari una caparra per un nuovo alloggio. E' poco? Certamente sì. Ma stiamo vivendo tempi difficili e anche "poco" può riaccendere la speranza, la voglia di lottare e di riprovarci ancora. 

Stamattina ci è arrivata una bella notizia: una di quelle che in qualche maniera - dopo tanti attacchi e pregiudizi - ti fa sentire utile, che ti fa sentire parte di una comunità. Carlo Collesi e sua moglie hanno trovato un alleato per passare il Natale in maniera dignitosa e magari ripartire nel 2015 con qualcosa in tasca per trovare lavoro. Alle 9.25 è arrivata una mail da un grande gruppo commerciale specializzato nella grande distribuzione (con sede a Ponte San Giovanni e supermercati sparsi in città) i cui dirigenti e personale vario, avendo letto il nostro racconto, volevano contribuire ma non sapeva come contattare la famiglia perugina in difficoltà. Primo sussulto di gioia. 

Il secondo è arrivato quando la società ha preso contatto con Carlo - che ci ha confermato tutto - per poter fare una donazione. Seconda mail: "Come ogni anno, con i regali ricevuti dai nostri fornitori facciamo un’asta di beneficienza e raccogliamo una somma di danaro che destiniamo ad associazioni di volontariato. Quest’anno la doneremo a loro. Non gli risolve tutti i problemi ma sicuramente gli permetterà di trascorrere un Natale più dignitoso. Come diceva Maria Teresa di Calcutta : “quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno”. Buon weekend e grazie per averci dato l’occasione per farlo". L'asta è frutto della volontà dei dipendenti e dei dirigenti del gruppo Emi.

E' un piccolo aiuto a cui speriamo altri possono andare a sommarsi. Basta contattare noi o direttamente su Fb Carlo Collesi. Ecco oggi possiamo dirlo: questo giornale è servito ad aiutare chi è in difficoltà. Questo non cancella errori, discussioni e dibattito sui media... ma stavolta siamo stati noi a produrre la buona notizia di giornata. Buon Natale a tutti (in anticipo).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento