Apre un salone per acconciature falsificando i documenti, sotto processo per truffa falso parrucchiere

L'uomo avrebbe presentato il certificato di abilitazione di un corso regionale senza averlo mai seguito

Fa il parrucchiere senza averne titolo e finisce sotto processo per falsità materiale e uso di atto falso. Sono queste le accuse di cui deve rispondere un cittadino straniero difeso dagli avvocati Anna Ceccomancini e Vincenzo Maria Maccarone.

Secondo l’accusa l’uomo tra l’aprile del 2016 e il giugno dello stesso anno, avrebbe falsificato il “certificato di specializzazione n. … attestante il superamento dell’esame per la qualifica professionale per ‘acconciatore uomo-donna’ apparentemente rilasciato dalla Regione Umbria Commissione regionale formazione” per presentare al Comune di Perugia la segnalazione di inizio attività di un salone per acconciature.

Nella documentazione lo straniero avrebbe indicato di essere in possesso “dell’attestato di abilitazione all’esercizio” della professione di parrucchiere, ma dai controlli successivi sarebbe risultata una situazione diversa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’accusa l’uomo non avrebbe mai conseguito il titolo abilitante e avrebbe, quindi, realizzato al computer e poi prodotto agli uffici comunali, un certificato falso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • INVIATO CITTADINO Perugia, città (ab)usata senza ritegno… nell’indifferenza generale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento