rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca

Falsi tagliandi assicurativi ad agenzie e venditori di auto: condannata la banda di truffatori

La Cassazione conferma la sentenza emessa dalla Corte d'appello di Perugia

Maxi truffa alle assicurazioni con falsi tagliandi e contratti taroccati, la Cassazione conferma le condanne con pene che variano da 2 a 4 anni.

Secondo l’accusa il gruppo criminale, con base operativa nel Casertano, ma operante su tutto il territorio italiano, si sarebbe associato “al fine di commettere un numero indeterminato di delitti di formazione di scritture private false, avvalendosi di piattaforme informatiche all'uopo realizzate, in particolare polizze assicurative per la RCA riportanti il logo di primarie compagnie del settore, successivamente immesse nel mercato, nonché di esercizio abusivo dell'attività assicurativa e intermediazione assicurativa, commercializzando le citate assicurazioni false in difetto di iscrizione nel registro unico elettronico degli intermediari assicurativi e riassicurativi”, tagliandi assicurativi realizzati attraverso “una piattaforma informatica che venivano poi distribuiti tra le varie agenzie e rivenditori di automobili destinati agli acquirenti finali delle autovetture” che pagavano i tagliandi a costi bassissimi, non oltre 40 euro.

Dopo la condanna di primo grado e della Corte d'appello di Perugia, le difese puntavano tutto sulla depenalizzazione del reato di falsità in scrittura privata. I giudici di Cassazione hanno ritenuto “che la condotta contestata fosse riconducibile ad un'attività complessa finalizzata alla formazione e commercializzazione di polizze valide, riconducibili alle società assicuratrici, ancorché formate con modalità fraudolente; dunque si trattava di un falso ideologico dal momento che l'illecito è configurabile nella mancata corrispondenza al vero del contenuto del documento” e non di falso in scrittura privata.

Il ricorso, quindi, è stato ritenuto infondato, con condanna al pagamento delle spese processuali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi tagliandi assicurativi ad agenzie e venditori di auto: condannata la banda di truffatori

PerugiaToday è in caricamento