False polizze per partecipare ai bandi di Sviluppumbria per l'imprenditoria giovanile, truffatori a processo

Vittime del raggiro imprenditori, società e l'agenzia regionale. I documenti falsi pagati migliaia di euro

Finte polizze fidejussorie per partecipare ai bandi di Sviluppumbria e dell’Unione europea. Finiscono davanti al giudice in tre (uno è deceduto e il terzo è irreperibile) oltre a 57 tra imprenditori, società e Sviluppumbria, tutti costituiti parte civile nella maxi truffa da centinaia di migliaia di euro.

Secondo l’accusa, sostenuta dal sostituto procuratore della Repubblica Claudio Cicchella, la truffa ai danni di imprenditori e società sarebbe basata su un gioco ben congegnato di false polizze fidejussorie valide a ottenere finanziamenti erogati a sostegno dell’imprenditoria giovanile. La false polizze sarebbero servite a certificare il rispetto delle condizioni individuate dalla Regione Umbria nella legge regionale 12/95 sui finanziamenti da erogare a sostegno dell’imprenditoria giovanile.

Con questa documentazione gli imprenditori e le società, “in buona fede” si legge nelle carte dell’accusa, avrebbero chiesto ed ottenuto dalla Regione un finanziamento a tasso zero e un rimborso per la sottoscrizione della fidejussione, arrecando un “danno all’ente che erogava somme in assenza di adeguate garanzie” in quanto la polizza sarebbe stata falsa e mai sottoscritta dalle compagnie assicurative (con tanto di carta intestata falsificata).

Gli imprenditori e le società truffate, di Perugia, Pescara, Chieti e Roma, avrebbero sborsato migliaia di euro ciascuno per la polizza. I fatti contestati (truffa e falsità materiale commessa da privato) sono avvenuti tra il 2011 e il 2013.

Oggi si è tenuta la prima udienza dibattimentale. Le parti civili costituite sono, tra gli altri, Sviluppumbria, rappresentata dall’avvocato Francesco Falcinelli e uno degli imprenditori raggirati, difeso dall’avvocato Raffaello Agea. Gli imputati sono difesi dai legali Cesare Carini del foro di Perugia e Alfredo Forcillo del foro di Pescara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • La Liguria ritorna in zona gialla mentre l'Umbria resta arancione: eppure i dati parlano chiaro, situazione migliore da noi...

Torna su
PerugiaToday è in caricamento