rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Assolto per aver dato false generalità al controllore sul treno, ma solo l'anno prossimo con la riforma Cartabia

Il giudice ha derubricato a fatto di particolare tenuità, ma la sentenza sarà pronunciata nel corso del 2023

Fornisce false generalità al controllore sul treno e rischia fino a un anno di reclusione, ma con la riforma Cartabia se la potrebbe cavare con molto meno.

L’imputato, un italiano di origini brasiliane difeso dall’avvocato Mauro Dottori, era salito sul treno senza biglietto. Al controllore che gli stava facendo la multa, però, aveva fornito un nome fasullo, ma era stato scoperto, beccandosi anche una denuncia.

Finito sotto processo per false dichiarazioni sull’identità personale rischia una condanna ad almeno 1 anno di reclusione, ma con la riforma Cartabia per quel reato si può chiedere la messa alla prova o addirittura ottenere il proscioglimento per particolare tenuità del fatto.

Il giudice, dopo aver riconosciuto proprio questa particolarità, ha però rinviato al 2023, quando entrerà in vigore la riforma Cartabia, permettendo l’assoluzione per particolare tenuità del fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto per aver dato false generalità al controllore sul treno, ma solo l'anno prossimo con la riforma Cartabia

PerugiaToday è in caricamento