menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex tabacchificio di via Cortonese, operai salgono per protesta sulla gru del cantiere

Sul posto i vigili del fuoco, gli agenti della digos, i carabinieri e il 118: trattativa per farli scendere

Momenti di tensione all'ex tabacchificio di via Cortonese intorno all'ora di pranzo di oggi, martedì 30 aprile. Secondo quanto appreso da PerugiaToday alcuni operai sono saliti sulla gru per protesta. Sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri, la digos e il 118. Presenti anche tutti i sindacati.

Si tratterebbe di tre lavoratori, saliti sulla gru per protesta per gli stipendi, tutti tra i 23 ai 25 anni. Sono lavoratori di una ditta di carpenteria che lavora in subappalto e secondo quanto denunciano non prendono stipendi da alcuni mesi. E anche nei mesi precedenti la situazione è stata particolarmente difficile.

Negli ultimi mesi sono cambiate diverse ditte nei subappalti del cantiere per i lavori di carpenteria e ferro. Poi è subentrata impresa veneta per eseguire i lavori.
Nei mesi scorsi sarebbe stata presentata anche un esposto all'Ispettorato del Lavoro per i contratti e i pagamenti del personale.

Al momento la trattativa va avanti. Due sono scesi a metà della gru per parlare con un sindacalista, per poi risalire. Il terzo è rimasto in cima. L'obiettivo è trovare un accordo per porre fine alla protesta eclatante. Tutto ciò è comunque vincolato al pagamento degli stipendi, che sarebbe stato effettuato stamattina, ma gli operai vogliono delle certezze. 

Secondo quanto appreso da PerugiaToday e come testimoniano due lavoratori presenti nel cantiere gli stipendi non arrivano da febbraio. E oggi è anche il loro ultimo giorno di lavoro, perché il contratto è scaduto. Sempre secondo la testimonianza da giugno 2018 gli operai non prendono i fondi della Cassa Edile. Gli operai, come riferiscono a PerugiaToday i compagni di lavoro, si sono trasferiti a Perugia per lavorare all'ex Tabacchificio. Vengono da Milano e Torino. Con la scadenza del contratto dovranno lasciare gli appartamenti che la ditta ha fornito loro per vivere vicino al cantiere. 

I carabinieri hanno contattato la ditta dei tre operai per avere tutti i bonifici per il pagamento degli stipendi, i contratti e tutti i documenti. 

Notizia in aggiornamento

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento