menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Condannato l'ex patron del Perugia calcio: non ha pagato 91mila euro di Iva

Leonardo Covarelli, ex patron del Perugia Calcio, è stato condannato a 4 mesi di reclusione, pena sospesa, per il mancato versamento di 91mila euro di Iva risalente al luglio del 2008

E’ stato quel mancato versamento di 91 mila euro di Iva in capo al Perugia Calcio a mettere nei guai l’ex  patron del Grifo Leonardo Covarelli, condannato per questo a quattro mesi di reclusione ( pena sospesa). Il giudice Valerio D’Andria ha inoltre interdetto l’ex presidente per sei mesi dai pubblici uffici, un anno dagli appalti pubblici e dalle commissioni tributarie.

A chiedere l’assoluzione anche il pubblico ministero Michela Turchetti e l’avvocato di Covarelli, Giovanni Spina, spiegando che non si era trattata di un’evasione, ma di un’impossibilità a pagare quella cifra, dimostrabile con i documenti che certificavano il fallimento della Mas immobiliare e del Perugia Calcio.

A testimoniare in favore dell’ex patron l’allora direttore generale della società Dino De Megni, dichiarando che la situazione era già disastrosa all’epoca e che la società si era trovata in difficoltà sin dall’inizio, non riuscendo a effettuare i pagamenti dovuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento