Cronaca

Consiglio comunale, l'opposizione vuole rilanciare l'ex carcere e l'ex lanificio: ecco come

Perugia ha bisogno di nuovi progetti (da realizzare) per dare alla città contenitori polifunzionali per gli eventi? Si. Lo scrive l'opposizione di centrosinistra nel consiglio comunale di Perugia. Rafforza l'immagine di Perugia città della cultura e allo stesso tempo recuperare spazi attualmente inutilizzati dopo un passato industriale o di servizi pubblici. Nel mirino dell'opposizione ci sono due strutture in particolare: "Chiediamo alla Giunta di prendere in considerazione la possibilità di presentare possibili progetti per la realizzazione di un grande contenitore polifunzionale, che possa anche essere utile per riconvertire aree abbandonate o degradate, bisognose di interventi di riqualificazione, come, per portare due esempi, l’ex carcere di Piazza Partigiani o l’ex lanificio di Ponte Felcino”. L'ex prigione e l'ex grande industria da rilanciare in nome della cultura. Ma con quali fondi? Difficile ad oggi immaginare dove e come reperirli.

Anche perchè il Comune, con il contributo di Regione e Fondazione, è impegnato nel chiudere i cantieri sui tre grandi contenitori per musica, spettacoli, teatro e cinema: l’auditorium di San Francesco al Prato (prossimo ad entrare definitivamente in funzione) e i teatri Pavone e Turreno (del centro storico). 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, l'opposizione vuole rilanciare l'ex carcere e l'ex lanificio: ecco come

PerugiaToday è in caricamento