Pesta a sangue la compagna ed evade dai domiciliari: arrestato e spedito in carcere (di nuovo)

Gli agenti della Squadra Mobile della polizia di Perugia hanno arrestato un pericoloso e violento pregiudicato, già noto alla Polizia ed alle forze dell’ordine di Perugia per i suoi svariati trascorsi criminali in città

Catturato. Gli agenti della Squadra Mobile della polizia di Perugia hanno arrestato un pericoloso e violento pregiudicato, già noto alla Polizia ed alle forze dell’ordine di Perugia per i suoi svariati trascorsi criminali in città, in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip del Tribunale di Perugia.

Si tratta di un giovane tunisino, irregolare sul territorio nazionale e con gravi precedenti per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a Pubblico Ufficiale, tentato omicidio ed altri reati contro la persona, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, che qualche giorno fa era stato notato girovagare in zona Fontivegge, violando le prescrizioni imposte dal giudice. In poche parole: era evaso dai domiciliari.

Gli uomini della Squadra Mobile lo hanno localizzato, arrestato e portato di nuovo a Capanne. Il tunisino era uscito dal carcere, ottenendo gli arresti domiciliari, poco più di un mese fa. Il nordafricano era stato arrestato l’11 agosto dalla polizia di Perugia perché aveva pestato a sangue la giovane compagna italiana, con cui conviveva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il maghrebino, spiega la polizia, aveva malmenato la compagna provocandole delle lesioni e l’aveva poi immobilizzata chiudendola in casa, non consentendole di uscire. Fu arrestato per lesioni, sequestro di persona e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento