Espulso dopo 11 anni da clandestino: arrestato in Umbria, Milano, Roma e Bolzano

Tre poliziotti lo hanno prelevato ieri all’uscita del carcere e, contro la sua volontà, lo hanno scortato fino a Bologna da dove è stato rimpatriato con il volo per Casablanca. Era stato già espulso ma senza successo nel 2003

Espulso dall'Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia un pericoloso clandestino che da 10 entra ed esce dalle galere dell'Umbria e di altre regioni del Paese. Lo straniero, era già stato espulso nel 2003 da Bevagna e non aveva lasciato il territorio nazionale, è stato più volte arrestato per furto e spaccio di stupefacenti a Milano, Bolzano e Roma. Poco prima di essere arrestato, nel 2009, aveva richiesto il permesso di soggiorno a Ravenna perchè ha chiesto di ricongiungersi con il fratello che nel frattempo era diventato cittadino italiano.

In Umbria è ritornato da detenuto per scontare a Spoleto i sei anni di pena per il cumulo delle sue quattro condanne. Avendo concluso di espiare la sua reclusione il giudice di Sorveglianza, vista la sua pericolosità, ne ha disposto l’espulsione quale misura alternativa alla detenzione residua e il divieto di ritorno in Italia e negli altri paesi dell'Unione Europea per altri 5 anni. Tre poliziotti lo hanno prelevato ieri all’uscita del carcere e, contro la sua volontà, lo hanno scortato fino a Bologna da dove è stato rimpatriato con il volo per Casablanca.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Dramma in via Canali, donna di 49 anni trovata morta in un parcheggio

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento