menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Era stato preso con 20 chili di eroina: viaggio di solo andata a Tirana

Nel fine settimana gli agenti dell’Ufficio Immigrazione hanno scortato il "grossista della droga" allo scalo aereo di Roma – Fiumicino, destinazione Tirana, per il rimpatrio

Rimpatrio volontario in Albania per non restare in carcere a Perugia dopo una condanna a 4 anni di carcere.  Nel fine settimana gli agenti dell’Ufficio Immigrazione hanno scortato il "grossista della droga" allo scalo aereo di Roma – Fiumicino, destinazione Tirana, per il rimpatrio.

Lo straniero, trentenne, già condannato per stupefacenti, era detenuto per espiare una sentenza del Tribunale di Brescia che lo condannava a quattro anni e due mesi di reclusione perché sorpreso con due connazionali a Chiari (BS) nell’ ottobre del 2010 in possesso di 20 kg di eroina pura confezionata in panetti ricoperti di nastro adesivo e contenuta all’interno di un borsone. 

L’espulsione dall’Italia – con divieto di reingresso per dieci anni – disposta dall’Ufficio di Sorveglianza di Perugia ha così sostituito la pena detentiva per i giorni restanti alla definitiva espiazione. La pena residua sarà automaticamente estinta trascorsi 10 anni dalla esecuzione della espulsione; se invece farà rientro illegittimamente in Italia sarà automaticamente ripristinato lo stato detentivo per l’ esecuzione del restante periodo e per le sanzioni previste per l’ingresso clandestino nel territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento