menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo fermano in auto per un controllo, giovane nei guai: arrestato e poi espulso

Droga in auto e in casa, ma il 23enne albanese era clandestino sul territorio italiano. Per lui è scattato il rimpatrio

E' finito in manette per droga, un  23enne di origine albanese: stamattina, dopo la convalida dell’arresto, il giovane straniero è stato espulso dal territorio nazionale. L’arresto è scaturito dopo un controllo in strada: i i militari, dopo averlo fermato a bordo della propria auto in zona Settevalli, hanno proceduto alla sua perquisizione. I sospetti dei militari, generati da un evidente nervosismo e da un atteggiamento scostante dello straniero, sono stati confermati dal ritrovamento di 10 involucri in cellophane termosaldati contenenti complessivamente 8 grammi di cocaina nascosti all’interno dell’autovettura.

Estesa la perquisizione anche all’abitazione, i militari hanno trovato e sequestrato il materiale per il confezionamento dello stupefacente, oltre alla somma contante di 1505,00 euro proveniente dall’attività di spaccio. I successivi accertamenti hanno permesso poi di verificare che il cittadino albanese era clandestino sul territorio dello Stato italiano. Per lui scattato il rimpatrio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento