rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Cannara

Due ordini di allontanamento sulle spalle, ma era ancora in Italia: espulso a tempo di record

Rintracciato dai Carabinieri di Cannara uno straniero pregiudicato che avrebbe dovuto lasciare l'Italia già nel 2017. Accompagnato a Roma e messo su un aereo per Casablanca

I Carabinieri di Cannara hanno rintracciato tre stranieri che si aggiravano tra le auto in sosta nel parcheggio di via Assisi. Uno dei tre, un marocchino di 24 anni con numerosi precedenti di polizia, ha finto di non sentir la richiesta di documenti delle forze dell’ordine provando ad allontanarsi. Era già destinatario di due ordini di allontanamento dal territorio italiano.

I Carabinieri lo hanno sottoposto ad accertamenti e dai rilievi foto dattiloscopici hanno scoperto che era giunto in Italia clandestinamente dalle coste libiche ed a suo carico erano stati emessi ben due ordini di allontanamento dal territorio dello Stato, entrambi nel 2017, rispettivamente dalla Questura di Siracusa e dalla Questura di Perugia. Da qui la denuncia a piede libero.

Lunedì lo straniero è stato accompagnato presso l'Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia e, con convalida del giudice di pace, è stato espulso con esecuzione immediata. I Carabinieri lo hanno portato all'aeroporto di Fiumicino e poi fatto imbarcare sul volo per Casablanca.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, i militari hanno controllato di un trentenne di origine nigeriana, con a carico svariati precedenti di polizia. L’uomo, domiciliato in Bastia Umbra, stava disturbando i clienti di un supermercato ed è stato denunciato in stato di libertà per non aver esibito ai Carabinieri il permesso di soggiorno o altro documento attestante la regolare presenza nel territorio dello Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due ordini di allontanamento sulle spalle, ma era ancora in Italia: espulso a tempo di record

PerugiaToday è in caricamento