menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina e droga: ora finiranno di scontare la loro pena in patria: espulsi

Espulsi due stranieri, in carcere a Capanne per droga e rapina e che ora sconteranno la pena nei rispettivi paesi d’origine. L’espulsione è stata eseguita dalla Polizia di Stato con accompagnamento alla frontiera aerea

Espulsi due stranieri, in carcere a Capanne per droga e rapina e che ora sconteranno la pena nei rispettivi paesi d’origine. L’espulsione è stata eseguita dalla Polizia di Stato con accompagnamento alla frontiera aerea.

Il primo, un albanese del ’92, pregiudicato per furto, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e resistenza a pubblico ufficiale, era detenuto a Capanne per scontare tre anni di reclusione a seguito di condanna per rapina emessa nei suoi confronti dal Tribunale di Prato. Avrebbe terminato il periodo di detenzione il prossimo mese di novembre ma nei suoi confronti il Tribunale di Sorveglianza ha disposto l’espulsione come misura alternativa alla detenzione consentendone l’allontanamento dal territorio nazionale.

Prelevato dal carcere dai poliziotti, è stato scortato fino in aeroporto ed imbarcato sul volo per Tirana e sconterà in patria il residuo di pena. Stessa sorte per un cittadino dominicano del ’64. Entrato in Italia nel 2014, era stato sorpreso dai Carabinieri di Milano durante un controllo ai passeggeri di un pullman proveniente dalla Spagna. Fiutato dal cane antidroga, a seguito di accertamenti medici era emerso che l’uomo aveva nell’addome 36 ovuli contenenti cocaina per un peso complessivo di oltre 400 grammi.  Tratto in arresto, era stato successivamente processato per detenzione ai fini di spaccio ed aveva patteggiato la pena di 3 anni e 10 mesi.

Ristretto a Capanne, avrebbe terminato il periodo di detenzione nel luglio dell’anno prossimo. Anche per lui, però, il Tribunale di Sorveglianza ha disposto l’espulsione come misura alternativa. Prelevato dal carcere, è stato imbarcato sul volo per Santo Domingo unitamente ai poliziotti che lo hanno scortato sino in patria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento