menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città di Castello, esplosione in una palazzina: ustioni di secondo e terzo grado per un 55enne

L'uomo è stato avvolto dalle fiamme: l'80 per cento del suo corpo "mangiato" dal fuoco. Trasportato d'urgenza nel pomeriggio al Centro Grandi Ustionati di Pisa. Le prognosi è riservata. L'uomo è rimasto sempre cosciente

Versa in condizioni gravi l'uomo di 55 anni che si trovava in casa quando è scoppiata la bombola del gas la mattina del 17 aprile in una palazzina a Città di Castello. Le fiamme hanno provocato lesioni sull'80 per cento del corpo. Dopo un passaggio all'Ospedale di Città di Castello per le prime cure è stato necessario attrezzare una ambulanza per il trasporto del paziente al Centro Grandi Ustionati di Pisa.

 
Nell'esplosione si è verificato il cedimento del pavimento, per cui il paziente è stato trovato al piano inferiore sotto le macerie. "Non riferiva dolori ed era vigile e cosciente; è stato immediatamente trasportato al Pronto Soccorso dell'ospedale di Città di Castello, dove sono state valutate ustioni di secondo e terzo grado sull’80% della superficie corporea": recita il bollettino dell'Ospedale. La prognosi è riservata. Intanto, la Tac ha scongiurato qualsiasi segno di trauma maggiore dovuto alla caduta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento