Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Il dono, Emi dalla parte di chi ha bisogno: apre il quarto Emporio della Solidarietà

Gli Empori nella Diocesi i Perugia e Città della Pieve sono dislocati, oltre che a Ponte San Giovanni, a Perugia Madonna Alta, Perugia S. Sisto, Marsciano località Schiavo e sostengono oltre 500 famiglie con l'aiuto di oltre 70 volontari

Emi Supermercati è vicino alle persone e vicino al territorio, sostenendo concretamente iniziative di solidarietà in favore delle famiglie in difficoltà economica. Sabato 18 giugno, alla presenza del cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e Città della Pieve, e Andrea Romizi, sindaco di Perugia, verrà inaugurato il quarto Emporio della Solidarietà della Caritas Diocesana di Perugia e Città della Pieve a Ponte San Giovanni.

In questa occasione Emi Supermercati donerà alla Caritas diocesana un furgone refrigerato che permetterà il trasporto e lo smistamento nei vari empori dei prodotti freschi e deperibili senza interrompere la catena del freddo. Senza la disponibilità di un mezzo di traporto dedicato non solo non era possibile rifornire gli Empori di questa tipologia di prodotti, ma non era possibile per la Caritas accettare, e gestire le donazioni di generi alimentari freschi ma vicini alla scadenza, buoni per il consumo non più idonei alla vendita.

Già dal 2014, dall’inaugurazione del primo Emporio della Solidarietà, Emi sostiene questo importante progetto donando la fornitura di partenza alle strutture e rifornendole a condizioni di favore. Si tratta di botteghe solidali dove vengono distribuiti gratuitamente a nuclei familiari in reale disagio economico, prodotti alimentari e per l’igiene personale, dando ai beneficiari la possibilità di scegliere, come in un supermercato vero e proprio, i beni di cui hanno effettivo bisogno. Si raggiunge così l’obbiettivo di andare incontro alle necessità primarie senza stigmatizzare le situazioni di indigenza, dando anzi un senso di “normalità” assimilando la distribuzione di beni a una “normale” spesa in un supermercato.

Gli Empori nella Diocesi i Perugia e Città della Pieve sono dislocati, oltre che a Ponte San Giovanni, a Perugia Madonna Alta, Perugia S. Sisto, Marsciano località Schiavo e sostengono oltre 500 famiglie con l’aiuto di oltre 70 volontari. Inoltre già da dicembre 2013 nei punti vendita EMI Supermercati di Perugia Via Palermo, Monteluce, San Mariano, Ponte Felcino e presso l’ipermercato Emisfero di Via Settevalli, è stata avviata un'iniziativa permanente di raccolta cibo destinata alle persone bisognose in collaborazione con l'associazione Il Buon Samaritano e la Caritas diocesana di Perugia e Città che ha trovato forte adesione tra i clienti.  Sono stati istallati dei contenitori per la raccolta degli alimenti all'uscita dei punti vendita dove anche i clienti potranno, se vorranno, aderire all'iniziativa donando dei prodotti che saranno distribuiti ad alcune associazioni locali.

Emi Supermercati è vicina ai bisogni del territorio e condivide la cultura del consumo sostenibile, partecipando a diverse attività tra le quali “Zero Waste – Zero Sprechi 100% solidarietà e ambiente.”  Questo progetto organizzato da Cesvol e supportato dalla Regione Umbria, prevede un sistema di raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari. Emi Supermercati partecipando a questo progetto ha ricevuto il marchio, IO NON SPRECO che vuole essere un riconoscimento della Responsabilità Sociale d’Impresa dimostrata dalle aziende donatrici.

Non mancano gli appuntamenti con la solidarietà che coinvolgono direttamente anche i clienti di Emi Supermercati. I punti vendita della catena partecipano ogni anno alla Giornata di Colletta Alimentare organizzata su tutto il territorio Italiano dal Banco Alimentare. Inoltre con la partnership di CROCE ROSSA ITALIANA vengo organizzate altre due giornate di raccolta alimentare durante l’anno. Nell’ultima tenutasi il 28 maggio 2016 sono stati raccolti, dal Comitato Provinciale Croce Rossa di Perugia 8.200 kg di alimenti destinate a famiglie in difficoltà del territorio perugino.

Inoltre con il progetto Tu scegli Emi dona” sono stati coinvolti i clienti per scegliere a quale associazione donare delle risorse interamente messe a disposizione da Emi Supermercati. Il progetto “nasce dall’idea che non basta occupare un luogo fisico per poter farne parte, ma occorre esser vicini alle varie attività ed espressioni del territorio partendo dal sostegno alle realtà che svolgono delle attività fondamentali come associazioni di volontariato e le scuole.

“Tutte le iniziative di solidarietà che stiamo realizzando,- afferma Giancarlo Paola amministratore delegato di Emi Supermercati - trovano nei nostri collaboratori grande partecipazione ed entusiasmo e soprattutto riscontriamo una forte partecipazione dei nostri clienti”.  GMF di Ponte San Giovanni (Pg), società del Gruppo Unicomm di Vicenza, associato a Selex Gruppo Commerciale, opera in Umbria, Marche, Toscana e Lazio con una rete commerciale formata da oltre 100 punti di vendita in gran parte contraddistinti dall'insegna EMI. Conta 1.055 collaboratori di cui il 94% con contratto a tempo indeterminato.

Il Gruppo Unicomm di Vicenza, della famiglia Cestaro, associato a Selex Gruppo Commerciale, terzo player della distribuzione moderna Italiana, di cui GMF fa parte, ha chiuso il 2015 con una crescita di fatturato a parità di strutture di vendita del + 4,2% (fonte L4L Nielsen). Il fatturato del Gruppo Unicomm, che ha un organico di oltre 7.000 dipendenti, è pari a 2 miliardi di euro.

Il Gruppo Selex - Il Gruppo Selex opera nel settore della grande distribuzione con 15 Imprese associate che gestiscono 2.470 punti di vendita in tutta Italia, con più di 31.000 addetti, per un fatturato al consumo 2015 di 9.850 milioni di euro. Con una quota di mercato dell'11,6%, Selex è il terzo player nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dono, Emi dalla parte di chi ha bisogno: apre il quarto Emporio della Solidarietà

PerugiaToday è in caricamento