Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Perugia, non può emettere assegni per due anni, ma va in banca e ne firma uno da 3mila euro: processato

L'uomo era destinatario della sanzione accessoria emessa dal prefetto di Perugia

Debiti e assegni scoperti gli erano valsi il divieto di firmare nuovi titoli di credito. Divieto che non avrebbe rispettato e per questo è finito davanti al giudice.

Un uomo, difeso dall’avvocato Alessandro Di Baia, è accusato di aver violato la legge che dispone la nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari “perché emettendo l’assegno bancario numero … dell’importo di euro 3.508,71, tratto sul conto corrente … della Banca popolare di Vicenza, filiale di Perugia” avrebbe appunto trasgredito “al divieto di emettere assegni, conseguente alla sanzione amministrativa accessoria dell’interdizione a emettere assegni per due anni, disposta dalla Prefettura di Perugia” il 22 marzo del 2016.

I fatti contestati sono avvenuti il 31 agosto del 2016 a Perugia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, non può emettere assegni per due anni, ma va in banca e ne firma uno da 3mila euro: processato
PerugiaToday è in caricamento