menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ora è vera emergenza sulle nostre strade, troppe buche e danni: i Comuni chiedono fondi straordinari

L’Assemblea dell'autonomie locali umbre ha ritenuto che le risorse messe a disposizione da Stato e Regione sono insufficienti e spalmate addirittura in sei anni

I rappresentanti dei comuni e delle due province dell'Umbria, attraverso l’Assemblea del CAL, hanno deciso di fare richiesta ufficiale al Governo per acquisire nuove risorse per la manutenzione ordinaria delle strade dopo i gravi danni provocati dal maltempo. L'ipotesi è quella di proporre, in deroga alla normativa vigente, possibilità di ricorrere all’accensione di mutui anche per la ordinaria manutenzione stradali. Le risorse messe a disposizione dal Governo nazionale con la Legge di stabilità, ammontano ad 1 miliardo e 620 milion di euro per tutte le Regioni, da ripartire però in sei anni.

L’Assemblea dell'autonomie locali umbre ha ritenuto che le risorse messe a disposizione non possano essere considerate sufficienti a soddisfare il fabbisogno per la manutenzione viaria ordinaria ed ha fortemente ribadito la necessità di affrontare il tema, decidendo di promuovere un’iniziativa, congiuntamente ad ANCI e UPI, per sollecitare la Regione Umbria ed il Governo nazionale a stanziare fondi aggiuntivi da destinare ai Comuni ed alle due Province, per risolvere questa particolare situazione. I comuni devono fare i conti con lamentele continue e richieste di risarcimento danni che rispetto agli anni passati si sono triplicate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento