menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza abitativa, il Comune pronto ad acquistare 12 alloggi dai privati: il bando e le finalità

L'amministrazione Romizi pronta ad investire 1milione 300mila euro per acquisire degli immobili da affittare a canone sociale o agevolato alle vittime della crisi infinita. Una opportunità anche per i privati... che possono proporre il proprio immobile

L'emergenza casa per molte famiglie, anziani e single è sempre più forte anche a Perugia. Gli alloggi pubblici, a conone sociale o agevolato, sono tutti assegnati e lo stop al bando da parte della Regione per l'assegnazione delle case popolari non agevola i comuni. In più va messo  in bilancio, di questa emergenza abitativa, anche l'azzeramento da parte del Governo alla legge sul sostegno agli affitti per coloro che hanno perso il lavoro e sono a rischio sfratto. 

Da qui la decisione dell'amministrazione Romizi di investire un gruzzoletto - l'unico possibile in questo periodo storico - per acquistare appartamenti all'interno di un unico palazzo o al massimo in due ma ubicati nella stessa area. Ci si rivolge direttamente ai privati, alle agenzie o agli imprenditori edili che hanno a disposizione questi spazi. I soldi a disposizione arrivano fino ad un massimo di 1.294.813,92. Poco più 100mila ad appartamento ma si spera, con l'asta a ribasso, di risparmiare una parte della cifra messa a bilancio. Gli alloggi dovrebbero essere messi a disposizione delle persone o famiglie in difficoltà già per il settembre del prossimo anno. Non dovranno essere inferiori ai 60 metri quadri e di più di novanta metri quadri.  

I REQUISITI - L’offerta di vendita dovrà riguardare alloggi che rispettino i seguenti criteri: essere ubicati in edifici siti nel Comune di Perugia, con esclusione dell’intera zona territoriale “Tiberina Nord”; essere ubicati in un unico edificio costituito da non meno di dodici alloggi o in due edifici
costituiti da non meno di sei alloggi; essere ubicati in edifici di nuova costruzione, ovvero essere in fase di imminente e certa ultimazione; essere dotati ciascuno di proprio impianto di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria di tipo autonomo; essere dotati di garage o posto macchina ad uso esclusivo. 

I TEMPI PER L'OFFERTA - La domanda di partecipazione al bando, indirizzata a: “Comune di Perugia - Corso Vannucci n. 19 - 06123 Perugia - U.O. Acquisti e Patrimonio”, in plico sigillato. Il tutto entro il 28 febbraio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento