menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ellera, taccheggiatori in azione al supermercato: arrestato 42enne

La Polizia lo ha arrestato in flagranza per il reato di furto aggravato e il maghrebino verrà processato per direttissima.Il secondo marocchino, invece, è risultato incensurato, sicché nei suoi confronti si è proceduto con una denuncia a piede libero

Il 13 giugno, all’ora di pranzo, le Volanti hanno ricevuto la segnalazione di un furto presso un supermercato di Ellera di Corciano. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, due uomini marocchini erano entrati nell’esercizio commerciale ed avevano cominciato ad occultare sotto i propri vestiti una serie di articoli, per lo più cosmetici.

Si sono presentati alla cassa pagando solo una confezione di acqua minerale, nella convinzione di riuscire a farla franca. Ma non è stato così, perché un vigilante li aveva visti in azione e li ha subito. Messi alle strette, hanno ammesso di aver prelevato alcuni prodotti, mostrandoli alla titolare dell’esercizio ed offrendole di pagare il corrispettivo, pari a circa 130 euro.

A quel punto, era già arrivata la Volante e da parte del supermercato stava emergendo la volontà di non calcare la mano nei confronti dei due nordafricani. Ma gli agenti, per scrupolo, hanno voluto verificare se i maghrebini non avessero addosso degli articoli ulteriori rispetto a quelli restituiti. E la perquisizione ha prodotto un risultato inatteso. Gran parte del bottino, infatti, era ancora occultata tra i vestiti dei marocchini, che dunque avevano tentato di pagare solo una parte del maltolto.

Per la precisione, la merce non ancora mostrata aveva un valore di quasi 160 euro. A questo punto, vista la malafede dimostrata dai due taccheggiatori, il supermercato ha deciso di presentare denuncia nei loro confronti. Peraltro, la Volante ha accertato che uno dei marocchini - S.O. le sue iniziali – non è nuovo ad imprese del genere, basti pensare che egli ha commesso un furto pressoché identico soltanto qualche mese fa.

La Polizia lo ha quindi arrestato in flagranza per il reato di furto aggravato e domattina il maghrebino verrà processato per direttissima.Il secondo marocchino, invece, è risultato incensurato, sicché nei suoi confronti si è proceduto con una denuncia a piede libero. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento