rotate-mobile
Cronaca

A 20 anni voleva uccidersi ma in quel giorno nero ha trovato degli angeli custodi in divisa: Francesca salvata dai Carabinieri

Ora sta meglio ed ha scoperto di non essere sola e di avere tanti motivi per vivere. Ecco come l'Arma è riuscita a salvara

Dopo la grave crisi e la depressione, sta ora meglio Francesca - nome di fantasia - dopo essere stata affidata alle cure mediche del caso al Santa Maria della Misericordia. Non sarà facile per questa 20enne riprendere in mano la propria vita ma ad oggi sa non di essere più sola ed è consapevole che sarà seguita dai servizi sociali e dai carabinieri che le hanno salvato la vita dopo un pomeriggio nero come la notte per lei. La chiamata disperata della 20enne che minacciava di uccidersi è stata presa seriamente dal militare della Centrale Operativa che ha attivato la procedura che prevede l’intervento del militare specializzato Negoziatore del Reparto Operativo dei Carabinieri di Perugia, che prontamente si metteva in contatto con la giovane. In poco tempo l’Ispettore è riuscito a conquistare la sua fiducia riuscendo a risalire alla sua abitazione e ottenendo il permesso di poterla raggiungere a casa per proseguire il dialogo di persona.

A quel punto i carabinieri una raggiunto il quartiere di Elce  - dove si trovava Francesca - e  il Maresciallo, come promesso, ha avuto modo di dialogare faccia a faccia con la giovane: c'è voluta oltre un'ora per farla desistere dall’insano gesto e farla salire su un'ambulanza - sua scelta e non imposta - per recarsi all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per accertamenti. Una storia che dimostra come sempre quanto siano preparati e fondamentali per le nostre vite i ragazzi e le ragazze dell'Arma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 20 anni voleva uccidersi ma in quel giorno nero ha trovato degli angeli custodi in divisa: Francesca salvata dai Carabinieri

PerugiaToday è in caricamento