menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'inciviltà: Elce, scoperta discarica a cielo aperto tra viale Antinori e via Maribelli

Ci si trova di tutto: metri e metri delle guaine azzurrine dei cavi per la fibra, bottiglie e bicchieri, incarti, lattine, pacchetti di sigarette, pezzi di plastica e di metallo

Elce, garagetto (già ad uso pubblico) tra via Maribelli e viale Antinori. L’accesso, sbarrato da una catena con robusto lucchetto, era un tempo riservato a qualche apetto della circoscrizione. Poi più nulla: porta metallica sigillata, fronteggiata da sporco e degrado. Ci si trova di tutto e di peggio: metri e metri delle guaine azzurrine dei cavi per la fibra, bottiglie e bicchieri, incarti, lattine, pacchetti di sigarette, pezzi di plastica e di metallo. Insomma:  una discarica a due passi dalla sede dei vigili, a qualche metro da Porta Conca inferiore e dalla sua tessitura muraria trecentesca, a un passo da via Adelmo Maribelli (che, apprezzato docente della nostra Accademia di Belle Arti, inorridirebbe).

Il tutto nell’indifferenza generale. Con  tanti studenti che si recano alla mensa di via Pascoli e alle facoltà universitarie di economia e giurisprudenza.Il bottino di immondezze conosce  un significativo e quotidiano incremento, grazie al contributo di alcuni volenterosi inquinatori in attesa del pullman. “Aspettando Godot”, fumano, mangiano, bevono e buttano.

Ma non ci sarà modo di recuperare un minimo di civiltà? Intanto, visto che “sporco chiama sporco”, cominciamo col ripulire. Forse, davanti a un luogo lindo, anche l’inquinatore più accanito potrà avere qualche esitazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento