Cronaca

Nuove Aperture, ad Elce tutto pronto per la riapertura MargherEat. "Mi sono ripreso dall'incidente: ora si riparte"

La pizzeria tornerà attiva dal il 26 luglio. Gennaro aveva inaugurato il locale il primo giugno scorso, pochi giorni dopo la tragica fatalità che ha obbligato ad una chiusura temporanea

“Sai che sono felice? Lo sono perché ho scoperto che tante persone mi vogliono bene, ma non me lo spiego… io faccio solo pizze”. Queste le parole di Gennaro Apostolico – proprietario e pizzaiolo di MargherEat - dopo essersi ripreso dall’incidente che ha momentaneamente messo in pausa la sua pizzeria in Via Annibale Vecchi 60, nel cuore di Elce. Gennaro aveva inaugurato il locale il primo giugno scorso e la risposta da parte dei cittadini era stata tanto potente quanto inaspettata, così come l’incidente che lo ha coinvolto a pochi giorni dall’apertura. La chiusura – temporanea – è stata quindi obbligata da circostanze esterne.

Antonio, Floriana e Arianna Fazio (3 fratelli giovanissimi, soci di Gennaro), nonostante il dolore e la preoccupazione, hanno lavorato duramente per far sì che quello di MargherEat fosse solo uno stop e non l’interruzione di un sogno costruito con sacrifici e devozione. Lo hanno fatto per lui e per tutto lo staff, che in questo mese ha continuato a dar loro tutto il supporto tecnico ed emotivo possibile, ma anche per tutti i clienti e gli amici appassionati della pizza di Gennaro. MargherEat non poteva e non doveva chiudere. E così è stato: riaprirà le sue porte alle 19:00 di lunedì 26 luglio 2021 e il forno verrà riacceso da un giovanissimo pizzaiolo perugino che è stato accuratamente selezionato per professionalità e grande umanità. Matteo Fumanti, classe 1994, dopo il liceo frequenta il corso di Arti Bianche all’Università dei Sapori di Perugia, lavora per 6 anni da Rossopomodoro dove ha l’occasione di formarsi e apprendere direttamente dai più grandi interpreti di pizza napoletana poi, spinto dalla curiosità e dalla voglia di crescere, inizia una nuova avventura in una nota pizzeria di Città di Castello. 

Questo fino al giorno in cui riceve una telefonata: lo vogliono da MargherEat. La richiesta nasce dall’emergenza ma da subito si avverte una comunità di interessi e obiettivi che proietta il progetto in un futuro comune: Matteo questo mestiere lo ha scelto, proprio come Gennaro, ed è quando la volontà incontra la dedizione che nascono grandi professionisti e si realizzano grandi progetti. “Ho sempre desiderato fare questo lavoro, la farina, i lieviti e le loro possibili combinazioni mi affascinano. Ricordo che da bambino ammiravo mia nonna Fausta mentre cucinava… lì nasceva la mia passione e prendeva forma la mia strada”.

Le strade di Gennaro e di Matteo si sono quindi incrociate: si sono conosciuti e riconosciuti nei valori, negli obiettivi, nelle tecniche, nelle sperimentazioni e nell’innovazione. Matteo sarà al forno e Gennaro sarà il cuore di MargherEat fintanto che non tornerà anche lui a sporcarsi le mani di farina, e quando succederà – molto presto – la pizzeria sarà aperta anche a pranzo. …quando da un momento di sventura nasce una nuova e più grande avventura! Gennaro e Matteo vi aspettano lunedì 26 luglio per “riaprire” tutti insieme Marghereat.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove Aperture, ad Elce tutto pronto per la riapertura MargherEat. "Mi sono ripreso dall'incidente: ora si riparte"

PerugiaToday è in caricamento