menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

TAR | Lavori bloccati perché manca un documento, ma è l'ufficio tecnico ad aver perso il fascicolo

Ricorso al Tribunale amministrativo per sbloccare gli interventi. Dopo tre anni la richiesta viene ritrovata e il giudice chiude il caso

Lavori sospesi per mancanza di documentazione relativa alla dichiarazione di inizio attività. Dopo tre anni e un ricorso al Tribunale amministrativo regionale dell’Umbria, però, si scopre che la documentazione c’era, ma il Comune di Perugia non la trovava più

Protagonista della vicenda una famiglia perugina, seguita dall’avvocato Michele Bromuri, che ha portato davanti al giudice amministrativo il Comune di Perugia per chiedere l’annullamento della nota dell’ufficio Edilizia privata, del marzo del 2017con la quale venivano bloccati i lavori edilizi per “l’incompletezza della documentazione allegata” alla dichiarazione di inizio lavori di ristrutturazione.

Il 20 ottobre del 2020, però, la famiglia ha chiesto al giudice di non pronunciarsi più sulla vicenda perché “nelle more del giudizio l’amministrazione ha comunicato ai ricorrenti l’avvenuto rinvenimento della documentazione afferente alla Scia in parola, della quale era stato denunciato lo smarrimento, a cui ha fatto seguito l’annullamento del provvedimento di sospensione dei lavori oggetto del presente giudizio”.

Il Tribunale amministrativo ha preso atto della cosa e ha dichiarato “cessata la materia del contendere”, compensando le spese del giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento