Magistratura, espulso boss ecuadoriano: recordman di reati

Era a capo di una organizzazione a scopo di lucro per favorire l'immigrazione clandestina. Risse, intimidazioni e persino resistenza a pubblico ufficiale: le sue condanne di routine

In 20 anni di residenza a Perugia, nonostante fosse titolare di permesso di soggiorno, un ecuadoriano di 58 anni si era distinto per aver messo in piedi una sorta di organizzazione a scopo di lucro per favorire l'immigrazione clandestina proveniente dal suo Paese con il classico permesso turistico trimestrale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo lucrava sugli stessi connazionali per trovare alloggio e persino lavoro. Per questo motivo, dopo condanne in serie, la magistratura ha ritenuto opportuno di rispedire in Ecuador il malfattore con l'obbligo di non rimettere piede in Italia. Nel suo curriculum di bravate figurano anche numerose risse per il controllo del mercato dei clandestini e persino intimidazione e resistenza a pubblico ufficiale.La pericolosità sociale è stato il motivo dell'espulsione coatta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento