menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

@e-mail al direttore | "Sono una maestra di scuola primaria di 62 anni... e mi sento presa in giro"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una nostra lettrice e insegnante perugina. Si trova nel limbo degli insegnanti che attendono di sapere quando potranno prenotarsi per il vaccino Astrazeneca

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una nostra lettrice e insegnante perugina. Si trova nel limbo degli insegnanti che attendono di sapere, avendo sopra i 55 anni, quando potranno prenotarsi per il vaccino Astrazeneca. Un vaccino che all'inizio valeva solo per gli under 55 anni ed ora invece, dopo diverse analisi, arriverebbe a coprire anche fino a 65 anni. Ma questi studi sono arrivati da Roma soltanto dopo che era stata organizzata la campagna del vaccino per le scuole e non è stato possibile, secondo la sanità umbra, modificare in corsa.

Ora però bisogna dare una risposta a questi insegnanti che sono ancora più a rischio dei colleghi data l'età. La comunicazione e la chiarezza sono elementi fondamentali in questo drammatico tempo di pandemia. Speriamo che la Regione risolva anche questo inconveniente. C'è da dire, casa insegnante, che i vaccini giusti per programmare e fare subito non ci sono e da Roma non ne inviano. Questo per far capire che anche i nostri amministratori sono costretti a vivere alla giornata e a programmare il solo programmabile. Per questo la comunicazione risulta ancora più importante. 

AGGIORNAMENTO - Dal primo marzo sarà possibile prenotare anche per gli insegnanti e personale over 55.

(il direttore Nicola Bossi)

********************

di Stefania Chiavarini
Gentile Direttore,
mi permetto di disturbarla per segnalare il caos che regna sulla questione vaccinazione anti covid 19 del personale della scuola. Sono una maestra di scuola primaria di 62 anni e, come tante colleghe, sono in prima linea in un ambito a rischio contagio altissimo. Proprio pochi giorni fa gli organi di informazione hanno comunicato che il Ministero ha emanato una direttiva per una vaccinazione per il personale della scuola fino a 65 anni.

All'inizio la fascia di età si fermava a 54 anni. Ieri, 25 febbraio, la Rai, altri organi di informazione e l'Ufficio Scolastico Regionale , hanno comunicato che la fascia di età del personale della scuola vaccinabile era stata portata a 65 anni.  Immediatamente ho provato a prenotare il vaccinazione on line. Il sistema mi dice che non rientro nella attuale campagna di vaccinazione attiva e i numeri verdi non rispondono.

Mi chiedo come mai in un momento di straordinaria emergenza come quello che stiamo vivendo e la paura che attanaglia tutti noi, le parole spese da chi ci governa non corrispondano ad azioni concrete, rapide ed efficaci. Perchè non vengono rafforzati almeno i servizi a sostegno del cittadino? Telefoni muti, servizi informatici in tilt...mi sento tanto presa in giro.  Non aggiungo altro per buona educazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento