menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Super pedaggio sulla E/45, Rometti nega tutto: "Le stime fatte? Ad oggi sono infondate"

I 12 euro per andare da Perugia a Terni con la nuova autostrada dell'Umbria? Per Rometti non esiste e in più la regione ha già detto il suo no. Ecco la sua analisi e le sue convinzioni sul perché quelle stime sul pedaggio non stanno né in cielo né in terra

Fuorviante. Sbagliato. Strumentale.  Silvano Rometti, assessore alle infrastrutture, ripete queste tre parole come una cantilena dopo le ipotesi sul pedaggio della E/45 trasformata in autostrada che si basano sulle previsioni di incasso fatte da una parte dei privati che avrebbero intenzione di partecipare all’opera. 

“È completamente sbagliato e fuorviante, perciò, fare oggi stime sui costi per gli umbri poiché – sottolinea – si basano su una semplice ipotesi economica da parte di uno dei proponenti che non necessariamente sarà quello scelto per realizzare l’opera”.  Comunque la Regione vuole restare vigile ed è convinta che non si troverà di fronte al fatto compiuto, con tanto di pedaggio stabilito.

“Ma quale salasso per gli umbri quando percorreranno la E45 una volta trasformata in autostrada? Non converrebbe nemmeno allo stesso gestore dell’arteria, poiché il traffico si riverserebbe in larga parte sulle strade locali. Sia chiaro innanzitutto – afferma Rometti - che i lavori partiranno soltanto quando, individuato attraverso una gara il concessionario che li realizzerà, il Governo sottoscriverà con lui la relativa convenzione, in cui verranno disciplinate anche le questioni del pedaggio e delle agevolazioni. E non ci troveremo di fronte al fatto compiuto, perché la convenzione dovrà essere prima condivisa con l’Umbria e tutte le altre Regioni interessate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento