menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpassano a gran velocità una pattuglia di polizia, inseguimento sulla E45: scoperto un "tesoretto" in auto

Accade in Umbria. Auto fermata con un bimbo di tre anni sul sedile posteriore. Due uomini finiscono agli arresti domiciliari

Un’auto a gran velocità lungo la E45, l’inseguimento della Polizia stradale di Todi e alla fine la scoperta: numerosi monili d’oro nascosti nella leva del cambio della vettura. L’episodio è accaduto nel versante ternano della superstrada, nel territorio di Acquasparta dove alla fine gli agenti di polizia, sorpassati a gran velocità dall’auto, sono riusciti a far arrestare la marcia al conducente. All’interno, due italiani di 26 e 56 anni e un bambino piccolo, di appena 3 anni, sdraiato sul sedile posteriore.

Alla vista dei poliziotti della Stradale,  i due hanno gettato dal finestrino un orologio di valore, tanto da indurre gli agenti ad un controllo più approfondito dell’auto, riuscendo così a scovare i preziosi occultati nel blocco leva del cambio. I due, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto per il reato di ricettazione. Nessuna spiegazione, infatti, sono riusciti a fornire sulla presenza dei gioielli in oro che alla fine sono stati sequestrati. I due uomini sono finiti ai domiciliari in attesa di giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento