rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

IL PROCESSO Beccati con la droga delle feste, condannati padre e figlio per il traffico di 50 chili di marijuana

Un complice ha provato ad addossarsi tutte le colpe: "Viaggiavano con me per un colloquio di lavoro in città". I giudici: "Non hanno saputo neanche indicare il nome del presunto datore di lavoro"

Padre, figlio e un ai mettono in viaggio dalla Puglia alla volta di Perugia per un colloquio di lavoro, ma vengono fermati dalle forze dell’ordine con 50 chili di droga nascosti in auto.

L’arresto era avvenuto il 30 dicembre del 2016 e secondo l’accusa con le 15mila dosi già pronte avrebbero rifornito il mercato perugino per il vicino Capodanno. Per gli imputati, invece, il viaggio era finalizzato ad un colloquio di lavoro.

E a nulla è valsa l’auto accusa del complice (condannato a 2 anni e 9 mesi con rito abbreviato) per salvare gli altri due dal processo e dalla condanna definitiva a tre anni (il padre) e 2 anni (il figlio).

Il terzetto era stato fermato nel corso di un'operazione attuata dalle squadre mobili di Perugia e di Bologna. Il corriere e la coppia padre e figlio erano stati arrestati dalla polizia a Ponte Felcino, insieme a un albanese, presunto acquirente e destinatario del carico.

I poliziotti avevano bloccato tutti e all’interno dell’auto erano stati trovati tre grandi involucri in cellophane contenenti 53 chili di marijuana.

I giudici hanno sottolineato che la tesi difensiva del “viaggio a Perugia solo per un possibile impiego era risultata del tutto infondata, non avendo i ricorrenti saputo indicare neppure il cognome del presunto datore di lavoro, né contatto telefonico; difficilmente, inoltre, il padre avrebbe coinvolto il figlio in un’attività pericolosa come la detenzione di 50 chili di sostanza, se il seconco non fosse stato pienamente consapevole delle ragioni del viaggio dalla Puglia”. I tabulati telefonici, inoltre, testimoniano i contatti stretti tra tutti partecipanti al traffico.

Per i magistrati, quindi, il ricorso è apparso infondato, con conferma della condanna e pagamento di 3mila euro alla Cassa delle ammende.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IL PROCESSO Beccati con la droga delle feste, condannati padre e figlio per il traffico di 50 chili di marijuana

PerugiaToday è in caricamento