Fugge al controllo e cerca di speronare i Carabinieri, arrestato e subito condannato: aveva 99 dosi di droga nei pantaloni

L'uomo non si è fermato ad un controllo, durante la fuga ha gettato dal finestrino un bilancino di precisione, ma non la cocaina che teneva in tasca

Fermato nella notte ad un posto di blocco tenta di fuggire e di speronare i Carabinieri, ma finisce in manette per resistenza a pubblico ufficiale e possesso di droga.

L’uomo, un albanese di 30 anni, è stato intercettato da una pattuglia dell’Arma nella notte del 27 agosto a Perugia. I militari gli intimano di fermarsi, ma l’uomo opponeva resistenza “omettendo di arrestare la marcia del veicolo e anzi accelerando per darsi alla fuga”. Nel corso dell’inseguimento i Carabinieri riescono a superare la vettura dell’uomo e cercano di rallentarne la marcia, ma questi tenta “di speronare l’auto condotta” dai carabinieri.

Quando i militari riescono a bloccare l’uomo, “a richiesta degli agenti, consegnava spontaneamente un involucro di plastica contenente circa 32 grammi lordi” di cocaina, “estraendolo dalla tasca anteriore destra dei pantaloni”. Dalle analisi la sostanza stupefacente è risultata bastevole a confezionare 99 dosi.

Durante l’inseguimento, inoltre, i carabinieri notano che l’uomo aveva lanciato dal finestrino “un bilancino elettronico portatile di colore nero, poi rinvenuto ad alcuni metri di distanza dal luogo” in cui lo avevano bloccato, in via Dottori. Il sostituto procuratore Gemma Miliani ha chiesto la convalida dell’arresto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo è comparso davanti al giudice Emma Avella ha convalidato il fermo e su richiesta di patteggiamento avanzata dal difensore dell’uomo, l’avvocato Antonio Aiello, ha condannato l’imputato, senza fissa dimora e con precedenti di polizia, a due anni di reclusione, pena sospesa, con derubricazione del reato di spaccio al semplice possesso, e 2mila euro di multa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento