rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Valfabbrica

Coltivano marijuana nel bosco, tre giovani colti sul fatto dai Carabinieri di Valfabbrica

I giovani si recavano in una radura tutti i giorni, zaino in spalla, per curare le piante. Ai militari: "Lo abbiamo fatto perché ci annoiavamo"

Zaino in spalla, incuranti del caldo, a passeggio per i monti di Valfabbrica, ma non per la passione del trekking, bensì per curare una piccola piantagione di marijuana.

E' quanto hanno scoperto i Carabinieri di Valfabbrica seguendo le indicazioni dei cittadini che avevano notato le passeggiate di un gruppo di ragazzi verso una radura impervia sulle colline sovrastanti il piccolo centro umbro.

I Carabinieri hano iniziato a seguire i tre ragazzi e hano scoperto che avevano avviato una coltivazione di piante di marijuana. Ognuno con un compito specifico: chi andava a prendere l’acqua al vicino ruscello, chi preparava il composto di fertilizzante per agevolare la crescita delle piante, chi controllava lo spuntare dei germogli.

E quando le piante aveva raggiunto la piena fioritura era iniziata la raccolta e l'essiccatura.

I tre ragazzi, colti sul fatto dai Carabinieri, si sono giustificati dicendo che avevano iniziato a coltivare marijuana per vincere la noia. Sono stati denunciati e le piante poste sotto sequestro, insieme con tutto il materiale per la coltivazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivano marijuana nel bosco, tre giovani colti sul fatto dai Carabinieri di Valfabbrica

PerugiaToday è in caricamento